Entrata in vigore la legge che ne sostiene la produzione e la Coldiretti dichiara: ” Si ritorna al passato, quando l’Italia era leader tra i produttori”

Nei campi italiani si sta vivendo un vero e proprio boom della canapa. Secondo la Coldiretti infatti negli ultimi tre anni si è assistito ad un aumento del 200 per cento di  terreni coltivati con la canapa, il motivo e presto detto: la canapa sta diventando una materia prima sempre più utilizzata in moltissimi settori. Non a caso l’associazione parla di una  vera e propria “Canapa-mania” dato che sul territorio italiano ammontano a circa 3mila gli ettari di terreno destinati a questo tipo di coltivazione.

Dal 14 gennaio è entrata in vigore la legge 242 del 2016, che prevede le “Disposizioni per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa”, mirata proprio al rilancio ed al sostegno del settore.

“Dai tessuti alla pasta, dalla birra ai cosmetici, dalla carta ai saponi, dai biscotti al pane ma anche detersivi, vernici o addirittura mattoni, gli usi della canapa industriale sono molteplici. La ricerca della naturalità nell’abbigliamento, nell’alimentazione e l’affermarsi di stili di vita più ecologici ha favorito la diffusione della canapa che è particolarmente versatile negli impieghi, ma anche a basso impatto ambientale, contribuendo alla riduzione del consumo dei suoli e della desertificazione e alla perdita di biodiversità”

Sono queste le parole utilizzate dalla Coldiretti per tessere le lodi di un settore in crescita esponenziale che vedrà un incremento della produzione anche nel prossimo futuro.

la canapa in italia

L’associazione si sbilancia sull’argomento e lancia esempi di utilizzo della pianta che sta rivoluzionando il mondo: dalla canapa è possibile ottenere eco-mattoni utilizzabili nella bio-edilizia che, oltre a garantire un’elevata capacità isolante, assorbono anche CO2, ma non è tutto, c’è anche il pellet di canapa che è in grado di offrire una combustione pulita. Spostandoci nel settore alimentare poi, l’uso della canapa non conosce davvero confini, dai biscotti al pane passando dalla farina e l’olio la canapa permette di creare prodotti le cui proprietà benefiche sono state riconosciute dall’Organizzazione mondiale della sanità. I semi di canapa e gli alimenti da essi derivati,infatti, contengono proteine che comprendono tutti gli aminoacidi essenziali. In più dalla  canapa si ricavano ottimi tessuti per l’abbigliamento grazie alla grande resistenza di questa fibra.

“Il boom della coltivazione della canapa è un’ottima dimostrazione della capacità delle imprese agricole di scoprire e sperimentare nuove frontiere e soddisfare i crescenti bisogni dei nuovi consumatori”

Roberto Moncalvo – Presidente coldiretti

Il settore della canapa è uno dei più importanti nell’universo della Green Economy ed è in grado di creare opportunità di lavoro nelle campagne che possono contribuire alla crescita sostenibile e alla ripresa economica ed occupazionale del paese. Un ritorno al passato con un occhio al futuro, una bellissima notizia per il nostro paese!

Vuoi conoscere nuova storie sul mondo della canapa? Segui Haze.Academy su facebook e resta aggiornato!