L’ Ariel University da vita al primo corso universitario dedicato alla cannabis terapeutica riconosciuto dal “Council for Higher Educational” Israeliano.

 

In Israele è stato inaugurato il primo corso universitario dedicato allo studio della cannabis terapeutica a livello mondiale. Il corso sarà tenuto presso la Ariel University, una delle più grandi Università pubbliche israeliane. Lo stato di Israele è ormai da anni leader a livello mondiale nella ricerca sulla cannabis terapeutica, dunque la nascita del primo corso universitario dedicato alla marijuana nello stato ebraico non deve stupire.

Il corso nasce dall’idea del Dott. Michael Dor, docente di sistemi sanitari presso la facoltà di Scienze della Salute. Dor è inoltre uno dei principali consulenti  del Ministero della Sanità israeliana e specialista in medicina generale, nonché ex funzionario del ministero superiore.

I requisiti per accedere al corso sono molto rigorosi – sostiene Michael Dor– solo 117 studenti infatti sono stati accettati. Il percorso formativo prevede una full immersion a 360 gradi sul mondo della cannabis. Gli studenti ammessi infatti si troveranno ad affrontare lezioni sulla storia e lo stato attuale della cannabis terapeutica in Israele e nel mondo, il suo background giuridico e la regolamentazione, lo studio dei principi attivi della marijuana, i suoi usi clinici ( tra cui quello psichiatrico) , l’agricoltura della cannabis e lo studio delle tecnologie utilizzate per la produzione e la trasformazione della marijuana ( con un focus particolare sulle soluzioni innovative delle Start-up del settore).

Nonostante la depenalizzazione, oggi in Israele l’uso di marijuana a scopo ricreativo continua ad essere illegale, al pari delle altre sostanze stupefacenti. Nonostante ciò il Ministero della Sanità ha concesso l’uso terapeutico della cannabis a tutti i pazienti affetti da dolore, mancanza di appetito, nausea ed altre sintomatologie. L’effetto di questa concessione ministeriale si è tradotto con una sempre più pressante richiesta – da parte dei cittadini israeliani – di legalizzazione della marijuana a scopo ricreativo.

cannabis in israele

Dato il crescente utilizzo della marijuana a scopo terapeutico si è reso necessario creare un corso universitario che formasse i nuovi medici nel settore della cannabis terapeutica, settore di cui Israele è uno dei principali protagonisti a livello mondiale.

I ricercatori israeliani hanno sempre avuto un grande impatto sul settore della cannabis terapeutica. Raphael Mechoulam  – professore e ricercatore dell’Università ebraica di Gerusalemme – è stato infatti il primo ad identificare ed isolare il THC ( il principale principio attivo della marijuana) e le sue scoperte hanno suscitato interesse in tutto il mondo.

Mentre nel nostro paese il Ministro della Salute Lorenzin continua la sua crociata contro la legalizzazione della cannabis, in Israele la rivoluzione della marijuana continua la sua avanzata e dimostra all’Italia che la ricerca sulla cannabis è una questione molto seria.

Vuoi essere sempre aggiornato sul mondo della cannabis culture? Segui Haze.Academy, la community degli appassionati di marijuana. Puoi trovarci su Facebook | Instagram | Twitter