legalizzazione cannabis nel regno unito

Nel Regno Unito si inizia a respirare profumo di marijuana. Non che prima non se ne sentisse in giro ma in questa settimana potrebbero cambiare molte cose per gli appassionati di cannabis del Regno di Sua Maestà. Tra pochi giorni infatti il parlamento britannico sarà chiamato a discutere una proposta di legge che prevede la legalizzazione della marijuana, questo dopo una lunga campagna a favore dell’utilizzo di quest’ ultima per scopi terapeutici. I membri del parlamento dovranno occuparsi di riesaminare la questione scaturita durante il primo dibattito che sostiene il diritto dei malati ad utilizzare liberamente i cannabinoidi.

Nello specifico la legge – discussa per la prima volta nell’Ottobre 2017 – prevede di  ” consentire la produzione, la fornitura, il posesso e l’utilizzo della cannabis ( e suoi derivati) per scopi terapeutici”.

Il crescente numero di persone che ogni giorno sceglie di curarsi con la cannabis terapeutica ha generato un’ondata a sostegno della legalizzazione nel Regno Unito. Uno dei casi più eclatanti è stato quello di un ragazzo di soli sei anni, affetto da una rara forma di epilessia, che è stato portato dai suoi genitori nei Paesi Bassi per essere curato con la marijuana. Nel corso della sua terapia la madre del ragazzo ha potuto constatare che solo tre gocce di olio di cannabis erano sufficienti per aiutare suo figlio a ridurre significativamente le crisi epilettiche.

Attualmente curarsi con la marijuana nel Regno Unito è molto difficile. La legge prevede che chiunque venga trovato in possesso di cannabis è perseguibile con pene che arrivano fino a cinque anni di reclusione, una multa illimitata o entrambe le soluzioni previste dalla legge. Sempre più spesso, tuttavia, le forze di polizia britanniche decidono di non accusare i trasgressori trovati con modiche quantità di marijuana.

A dare voce alla legalizzazione della cannabis nel Regno Unito non sono solo i comuni cittadini e i pazienti che hanno scelto di curarsi con questa pianta. Un certo numero di personaggi famosi ha infatti iniziato a sostenere la causa della legalizzazione, tra cui Russel Brand, Sir Richard Branson e Sting.

Tutto sembra pronto dunque per una parziale depenalizzazione della marijuana in favore dei malati del Regno Unito, non ci resta che attendere la discussione parlamentare per capire come si evolverà la questione.