La coalizione composta da Partito Democratico, Verdi e Partito Socialista Operaio Lussemburghese ha inserito all’interno del contratto di governo una proposta che vuole legalizzare e regolamentare il settore della cannabis anche a uso ricreativo.

Il Granducato di Lussemburgo vuole giocare una partita da assoluto protagonista per quanto riguarda la legalizzazione della cannabis all’interno dell’Unione Europea. Per farlo i tre partiti che guidano la nuova coalizione di governo – il Partito Democratico, i Verdi e il Partito Socialista Operaio Lussemburghese – hanno annunciato la scorsa settimana di voler avviare una riforma delle politiche sulle droghe partendo proprio dall’uso ricreativo della cannabis. Il piccolo Paese europeo, che conta poco più di 500 mila abitanti, si candida in questo modo ad essere il primo paese dell’Unione Europea a voler applicare una riforma sulla marijuana.

L’annuncio – fatto la settimana scorsa durante una conferenza tenuta dalle tre forze della coalizione di governo – è di quelli importanti e sarà sicuramente in grado di riportare la cannabis al centro del dibattito all’interno dell’Unione Europea. La proposta avanzata dai partiti di governo è quella di introdurre un sistema di distribuzione commerciale, al quale potranno accedere i soli residenti del Principato, per i prodotti a base di cannabis, inserendo al contempo delle sanzioni da applicare a chiunque li distribuisca ai minori o all’interno delle scuole.

A dare più spessore all’annuncio fatto dalla coalizione  c’è che la proposta è stata inserita all’interno del contratto di governo che le forze politiche firmeranno nei prossimi giorni. L’iniziativa è stata aggiunta all’interno del contratto grazie ad una petizione che chiedeva la legalizzazione della cannabis sul modello canadese che ha raccolto firme sufficienti per essere discussa in Parlamento.

Una volta trasformata la proposta in legge e una volta approvata dal Parlamento, il Lussemburgo potrebbe diventare il primo paese europeo a regolare la produzione e la distribuzione di cannabis a livello ricreativo, una conquista che porterebbe sicuramente l’intera Unione a ridiscutere il tema della legalizzazione.

 

Vuoi essere sempre aggiornato sul mondo della cannabis culture? Segui Haze.Academy, la community degli appassionati di marijuana. Puoi trovarci su Facebook | Instagram