gomma da masticare a base di cannabis

Una casa farmaceutica americana ha avviato la sperimentazione clinica di una speciale gomma da masticare a base di cannabis. MedChew RX – questo il nome scelto – è una gomma che contiene i due principali principi attivi della cannabis: Il THC e il CBD. Pensata per ridurre dolore e convulsioni nei pazienti colpiti dalla sclerosi multipla e fibromialgia, nei prossimi mesi sarà testata anche in chi soffre di malattie intestinali e dermatiti.

 

Nel mondo della cannabis terapeutica made in U.S.A l’innovazione non sta mai ferma a guardare. L’ultima nata nel settore è la MedChew RX: una gomma da masticare a base di cannabis pensata per combattere il dolore cronico e gli spasmi provocati da fibromialgia e sclerosi multipla. A dar vita a questo nuovo prodotto ci ha pensato un team di scienziati della statunitense AXIM Biotechnologies, casa farmaceutica tra le più impegnate nel panorama della cannabis terapeutica. La gomma da masticare a base di cannabis ha appena superato i test di stabilità nel rilascio delle molecole, dunque garantisce la necessaria biodisponibilità di principio attivo nell’organismo. Si tratta di un passaggio chiave per poter procedere verso la sperimentazione clinica del nuovo farmaco.

COME FUNZIONA MEDCHEW RX? LA GOMMA DA MASTICARE A BASE DI CANNABIS

La gomma si basa su una precisa combinazione dei due più conosciuti principi attivi della cannabis: il delta-9-tetraidrocannabidiolo, comunemente noto con l’acronimo di THC, e il Cannabidiolo, conosciuto anche come CBD, principio attivo non psicoattivo diventato ormai celebre per la sua presenza nei prodotti a base di canapa legali come la cannabis light. Questi due composti – seppur marcatamente differenti tra loro – hanno una caratteristica in comune: si degradano piuttosto velocemente. Proprio per questo motivo sono stati necessari i test di stabilità del prodotto per verificare il corretto rilascio delle molecole attraverso una semplice gomma da masticare. I ricercatori della AXIM hanno superato questa limitazione grazie all’utilizzo di una tecnologia proprietaria di microincapsulazione, che garantisce – secondo la società e i primi test – un risultato superiore del 90%. “I dati di questi studi sono una componente essenziale nella produzione e nelle comunicazioni normative e siamo lieti di vedere risultati così positivi per il nostro programma MedChew Rx”, ha dichiarato George E. Anastassov, uno dei dirigenti ricercatori di AXIM Biotech.

Le autorità olandesi hanno già rilasciato la loro approvazione per effettuare i primi test clinici con la gomma da masticare a base di cannabis, si attende solo che la AXIM comunichi i dettagli del programma sperimentale. I creatori di MedChew Rx si sono detti molto ottimisti sui risultati della ricerca: del resto ci sono ormai numerosissimi studi che sostengono le proprietà analgesiche,antinfiammatorie e anticonvulsivanti dei principi attivi della cannabis. Proprio per questo la gomma è stata pensata e progettata per i pazienti affetti da fibromialgia e sclerosi multipla.

Le possibilità di successo di MedChew Rx e la sua approvazione nei paesi dove i pazienti possono trattare le loro patologie con la cannabis terapeutica sono molto elevate. Bisogna ricordare infatti che alcuni mesi fa un altro farmaco a base di cannabis è stato approvato dalla FDA (Food And Drug Administration): parliamo di Epidiolex, uno sciroppo alla cannabis prodotto dalla casa farmaceutica britannica GW Pharmaceuticals, in grado di ridurre significativamente le convulsioni scaturite da due gravi forme di epilessia infantile, la sindrome di Lennox-Gastaut (una encefalopatia) e la rara sindrome di Dravet o epilessia mioclonica grave dell’infanzia.

Nei prossimi mesi i ricercatori della AXIM saranno chiamati a testare la gomma da masticare a base di cannabis all’Università di Wageningen (Paesi Bassi) anche su pazienti con la sindrome dell’intestino irritabile e malattie infiammatorie quali colite ulcerosa e morbo di Crohn, mentre al Dermatological Center Maurits Clinic The Hague dell’Aja sarà somministrata ai pazienti affetti da dermatiti atopiche e psoriasi.

 

Vuoi essere sempre aggiornato sul mondo della cannabis culture? Segui Haze.Academy, la community degli appassionati di marijuana. Puoi trovarci su Facebook | Instagram |Twitter