alla scoperta del cbd

Grazie alle sue proprietà terapeutiche il CBD si è ritagliato in pochi anni uno spazio molto ampio all’interno del mondo della marijuana: può essere assunto tramite i fiori di cannabis, oli e concentrati, ed è legale in Italia.

 

Negli ultimi anni il THC, o tetraidrocannabinolo, non è più l’unico cannabinoide ad interessare la community degli appassionati di cannabis. Se sei un appassionato di marijuana, o ti piace rimanere informato sul mondo della cannabis culture, avrai sicuramente sentito parlare del CBD. Grazie alle sue proprietà terapeutiche il CBD è diventato in breve tempo una forza dirompente nel settore della cannabis, ed in alcune occasioni è riuscito addirittura a mettere in ombra il suo “fratello maggiore”, il THC.

Grazie alla sua rapida ascesa, e grazie al fatto che il suo acquisto in Italia è legale anche senza ricetta medica, i prodotti a base di CBD oggi sono sempre di più: dai liquidi per sigarette elettroniche fino alle ricette culinarie, il cannabidiolo (o CBD) sta letteralmente invadendo la vita di migliaia di appassionati di cannabis. Pur non essendo una sostanza psicoattiva –  al contrario del THC – il CBD è sempre più utilizzato come integratore alimentare, questo grazie alle sue numerose applicazioni in campo medico e del benessere.  Ma come può essere assunto il CBD? Vediamo insieme le principali metodologie di assunzione.

CBD NEI FIORI DI CANNABIS

cannabis ricca di cbd

Come per il THC, uno dei metodi più semplici per assumere il CBD è il fiore di cannabis. Oggi esistono numerose varietà di marijuana ad alto contenuto di CBD e “povere” in THC. Questo metodo oltre ad essere il più semplice è quello che generalmente utilizzano le persone che fanno uso di cannabis a scopo terapeutico, essendo gli unici a poter acquistare legalmente – con ricetta medica – le infiorescenze di marijuana.

OLIO DI CBD

olio di cbd

L’olio di CBD si ottene generalmente dalla canapa industriale, mediante un processo di estrazione in alcool o tramite co2. Provenendo dai fiori della canapa, l’olio di CBD è sicuramente il metodo più usato per assumere questo cannabinoide, poiché può essere acquistato senza prescrizione medica. L’olio di CBD inoltre può essere utilizzato per creare liquidi per sigarette elettroniche e gustose ricette.

CBD NEI CONCENTRATI

concentrati di cbd

La pratica di creare concentrati a base di cannabis non è ancora diffusa in Italia, questo per via delle limitazioni legali che interessano il mondo della marijuana nel nostro paese. In altri stati – come ad esempio l’ America – la creazione di concentrati di cannabis è invece all’ordine del giorno. Generalmente i concentrati venivano creati per dar vita a prodotti a base di THC, ma con la scoperta delle numerose proprietà terapeutiche del CBD si è iniziato a produrre concentrati ad alta percentuale di questo cannabinoide. I concentrati possono essere fumati o assunti mediante un vaporizzatore, quindi se ti piace “svapare” i concentrati sono sicuramente la scelta giusta.

Hai trovato interessante questa notizia? Rimani sempre aggiornato sul mondo della cannabis culture! Segui Haze.Academy, la community degli appassionati di marijuana. Puoi trovarci su Facebook | Instagram | Twitter