Nella giornata di domenica il Gabinetto Israeliano ha ufficialmente approvato il disegno di legge che prevede la depenalizzazione dell’uso di marijuana a scopo ricreativo. “Un passo importante,ma non finisce qui”.

 

Il Gabinetto Israeliano riunito Domenica scorsa ha votato il disegno di legge che sancisce la depenalizzazione dell’uso della marijuana a scopro ricreativo nello stato di Israele. La mossa politica messa a segno dal governo Israeliano era nell’aria da diverso tempo (ne abbiamo parlato qui) ma oggi quella che era solo un’iniziativa è diventata un obiettivo ufficiale del governo.

La legge sulla depenalizzazione della marijuana prevede che se un individuo viene scoperto a consumare cannabis in un luogo pubblico esso sarà soggetto ad una multa che può arrivare fino a 1000 shekels ( circa 255 euro). La polizia non potrà prendere nessun provvedimento giudiziario se il soggetto viene trovato in possesso di marijuana per tre volte ( anche se la seconda volta la multa sarà doppia), mentre la quarta potrà costare al consumatore un procedimento penale.

I soldi raccolti dalle sanzioni amministrative verranno utilizzati per finanziare programmi educativi per la lotta all’abuso di droga.

cannabis a scopo ricreativo depenalizzata in israele

Tamar Zandberg – Presidentessa del Comitato Speciale per l’abuso di alcool e droga – ha dichiarato:

“Questo è un passo molto importante ma il nostro tragitto non è ancora terminato. Vogliamo far capire che gli israeliani che fanno uso di marijuana – circa un milione – non sono dei criminali”

La legge non colpirà i pazienti che fanno uso di cannabis a scopo terapeutico

marijuana a scopo terapeutico in israele

In Israele è legale fare uso di cannabis a scopo terapeutico e lo stato sta investendo molto per rafforzare il sistema sanitario e rendere la marijuana medica più accessibile. La scorsa estate infatti il governo ha varato una serie di emendamenti a favore della marijuana per incrementare il numero di medici nel paese in grado di sottoscrivere ricette ai pazienti che hanno bisogno di cure a base di cannabis. I Circa 25.000 pazienti che hanno scelto di curarsi con la marijuana non saranno ovviamente soggetti a nessuna sanzione se trovati a consumare cannabis in luoghi pubblici.

Anche le Startup Israeliane impegnate nella ricerca sulla cannabis esultano

Israele è – ad oggi – uno dei più grandi Hub tecnologici del pianeta, in grado di dar vita a numerose Start up di successo. Il settore della marijuana non è escluso da questo paradigma e le Start up innovative attive nel campo della cannabis sono in ascesa esponenziale.

ican cannabis startup

Saul Kaye, Co-founder di iCan ( uno dei principali acceleratori di Cannabis Start up Israeliane) si è detto entusiasta per questa legge che depenalizza di fatto l’uso della marijuana, dichiarando:

Questa legge contribuirà ad incoraggiare imprenditori e investitori che potranno focalizzare le proprie energie in un settore che è stato troppe volte ridicolizzato e stigmatizzato. Presto la marijuana diventerà un settore importantissimo in grado di creare migliaia di posti di lavoro in Israele”

 

 

Un piccolo passo per Israele.. un grande passo per l’umanità

La legge approvata dal Gabinetto Israeliano è un piccolo passo verso una rivoluzione verde che è sempre più protagonista nel panorama mondiale. Non si tratta ovviamente di una vera e propria legalizzazione dell’uso ricreativo della marijuana ma rispetto alle leggi di altri paesi ( sopratutto quelli europei come l’Italia) è davvero un passo importante verso una futura legalizzazione della marijuana in Israele.

Mentre il resto del mondo è sempre più propenso ad accettare e regolamentare un mercato in crescita esponenziale il nostro paese continua a vivere in una situazione di stallo. La legge sulla legalizzazione della cannabis in Italia presentata dall’ Intergruppo parlamentare “Cannabis Legale” è stata affossata. Nonostante raccolte firme, interrogazioni parlamentari e sollecitazioni di numerosi soggetti politici ( Tra cui il Movimento 5 stelle) nessuna discussione ha ancora avuto luogo in parlamento.

I vantaggi della legalizzazione della marijuana sono ormai sotto gli occhi di tutti, gli unici che ancora non se ne rendono conto sono evidentemente le forze politiche che siedono in parlamento.

 

Vuoi rimanere aggiornato sul mondo della Cannabis Culture? Segui Haze.Academy, la community degli appassionati di marijuana. Puoi trovarci su Facebook | Instagram | Twitter