Secondo una ricerca americana, piccole dosi di Thc sarebbero in grado di ridurre lo stress nelle persone. Ma una dose troppo elevata potrebbe avere effetti opposti.

La cannabis potrebbe essere in grado di ridurre lo stress. A sostenerlo è uno studio condotto da un team di ricercatori della University of Illinois e University of Chicago, che hanno spiegato sulla rivista Drugs and Alcohol Dependence, come i livelli di delta-9-tetraidrocannabinolo (Thc), il principio attivo della marijuana, interagiscano in maniera differente in base al quantitativo assunto: mentre una bassa dose di Thc è in grado di ridurre lo stress e l’ansia, dosi leggermente più elevate potrebbero causare effetti completamente opposti.

Molte persone ricorrono alla cannabis proprio per combattere lo stress, “ma ancora pochissimi studi hanno esaminato gli effetti dei diversi livelli Thc sullo stress”, spiega Emma Childs, autrice dello studio. “Abbiamo scoperto che il Thc a basse dosi riduce effettivamente lo stress, mentre dosi superiori hanno l’effetto opposto, sottolineando quindi l’importanza della quantità quando si tratta di Thc e dei suoi effetti” conclude.

Per condurre lo studio i ricercatori hanno reclutato 42 volontari, con un’età compresa tra i 18 e i 40 anni, e li hanno suddivisi in 3 gruppi: il gruppo “a bassa dose” ha ricevuto una pillola contenente 7,5 milligrammi di Thc, il gruppo “a dose moderata” una pillola contenente 12,5 milligrammi di Thc e un “gruppo placebo” che ha ricevuto una pillola priva di Thc.

I volontari hanno partecipato a due incontri di quattro ore a cinque giorni di distanza. A ogni incontro i partecipanti hanno assunto la loro pillola aspettando circa due ore, per consentire al Thc di essere assorbito nel sangue. Durante il primo incontro i volontari sono stati sottoposti ad un finto colloqui di lavoro, mentre nella seconda sessione sono stati invitati a parlare con il team di ricercatori di un libro o un film per cinque minuti, concludendo la sessione con una prova recitativa di altri cinque minuti.

Prima,durante e dopo le varie attività, i partecipanti sono stati invitati a valutare il loro livello di stress e le loro sensazioni, mentre il team di ricerca si è occupato di misurare la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e il cortisolo, uno degli ormoni chiave dello stress. I volontari che hanno assunto la dose più bassa di Thc hanno riportato un livello di stress più basso del “gruppo placebo”, mentre i partecipanti del gruppo a “dose moderata” di Thc hanno riportato uno stato d’animo negativo e ansioso prima e durante le varie attività.

“I nostri risultati forniscono sostegno all’affermazione comune che la cannabis possa ridurre lo stress e alleviare la tensione e l’ansia”, spiega Childs. “Allo stesso tempo, abbiamo anche constatato che i partecipanti al gruppo con dosi moderate di Thc ha riportato piccoli ma significativi aumenti di ansia e di umore negativo durante tutto lo studio, suggerendo che il Thc possa anche produrre l’effetto opposto”.